Vialle 2 Fuel su Subaru OutBack 3000cc

Test Affidabilità

Impianto GPL Subaru Outback Vialle 2fuel LPiTest di affidabilità testata motore con funzionamento bifuel gpl su Subaru Outbak 3000cc; la trasformazione è stata eseguita con il sistema VIALLE 2Fuel Lpi.

Lo staff della Baldi e Govoni presenta alla propria clientela i risultati dei test effettuati con la collaborazione dei propri Clienti su motorizzazioni per le quali normalmente anche la Casa costruttrice ne sconsiglia la trasformazione a gpl a causa di manutenzioni straordinarie di registrazioni valvole e usure valvole precoci (manutenzioni obbligatorie ogni 40-50 mila km con costi estrememente onerosi).

Con grande soddisfazione possiamo dire che il test del Vialle 2FUEL nel motore molto delicato della Subaru Outback con motore 3000cc ha avuto un grande successo; dopo circa 100mila km di utilizzo del gpl infatti, l'auto non ha avuto alcun problema meccanico e il cliente ha potuto risparmare diverse migliaia di euro sul costo del carburante rendendo la sua auto anche ecologica e rispettosa dell'ambiente.


Strategia funzionamento del sistema gpl Vialle lpi 2 fuel.

Il sistema gpl unico nel suo genere permette l'attivazione in automatico del software 2 fuel, che in base al numero di giri, al carico motore e alla velocità della vettura varia la percentuale dell'effetto 2fuel (precedentemente determinato sulla base delle caratteristiche della testata motore, valvole, sedi valvole e materiali di costruzione delle stesse).

La strategia 2fuel consiste nel chiudere il tempo di iniezione sull'iniettore gpl e attivare l'apertura iniettore benzina in un cilindro a rotazione.

Gli intervalli e la lunghezza tra una iniettata e l'altra è determinata dal carico motore, dal numero di giri motore e dalla velocità dell'auto.

Questo significa che il sistema funziona sempre a gpl nelle condizioni di marcia normali e all'attivazione del 2fuel Vialle, funzionano 5 iniettori a gpl e uno a benzina a rotazione, a seconda delle condizioni sopra descritte (il motore in questo esempio è un 6 cilindri).

Con questa strategia si ha un consumo di benzina che può variare dal 2% al 4% aseconda condizioni di marcia.


Fasi della trasformazione con impianto gpl della Subaru Outback


Vano motore Subaru Outback 3.0 con impianto gpl Vialle 2fuel

Vano motore con installato l'impianto gpl Vialle 2fuel


Regolatore di pressione su Subaru Outback 3.0 con impianto gpl Vialle 2fuel

Blocco di accoppiamento: crea il collegamento tra il serbatoio e gli elettroiniettori nel vano motore. La sua funzione è alloggiare il regolatore di pressione, il sensore di pressione e l'elettrovalvola di sicurezza.


commutatore benzina/gpl su Subaru Outback 3.0 con impianto gpl Vialle 2fuel

Commutatore benzina/gpl dell'impianto.


Carica gpl posizionata nel vano rifornimento benzina su Subaru Outback 3.0 con impianto gpl Vialle 2fuel

Carica gpl posizionata nel vano rifornimento benzina.


Serbatoio gpl posizionato nel bagagliaio della Subaru Outback 3.0 con impianto gpl Vialle 2fuel

Serbatoio gpl posizionato nel vano dell ruota di scorta. La capacità è di 61 litri nominali (49 litri effettivi) corrispondenti a 43 litri di benzina. Il serbatoio del gpl è a tenuta stagna.


Bagagliaio ad installazione del serbatoio gpl ultimato su Subaru Outback 3.0 con impianto gpl Vialle 2fuel

Bagagliaio ad installazione del serbatoio gpl ultimato.


Particolare di vista esterno dell'assemblaggio iniettori al collettore di aspirazione su Subaru Outback 3.0 con impianto gpl Vialle 2fuel

Particolare dell'assemblaggio iniettori al collettore di aspirazione (vista esterna).


Particolare di vista interno dell'assemblaggio iniettori al collettore di aspirazione su Subaru Outback 3.0 con impianto gpl Vialle 2fuel

Particolare dell'assemblaggio iniettori al collettore di aspirazione (vista interna).


I test sono stati eseguiti su due Subaru Outback 3000 SI

- montaggio impianto a km 0 (marzo 2008);
- verifica valori di prova pressione aspirazione motore a regime di minimo valore map (pressione aspirazione pka+280+290) marzo 2008;
- verifca valore map nel marzo 2010 (pressione aspirazione pka +290 +300);
- tempo dalla avvenuta installazione anni 2;
- km percorsi 98.000;
- prevalenza percorsi autostradali;
- nessun intervento di manutenzione straordinaria di registrazione valvole;
- nessuna manutenzione (tagliandi impianto gpl);
- prestazioni superiori sulla curva potenza motore rispetto funzionamento benzina;
- nessun utilizzo di additivi;

I valori map sono stati rilevati con tester diagnosi dal sistema EOBD.

Mettendo a confronto i parametri rilevati prima della installazione marzo 2008 e i dati rilevati a marzo 2010 è evidente che i due parametri del valore map sono praticamente identici.

Ciò significa che quando vi è l'interazione tra esperienza, professionalità e alta tecnologia si possono raggiungere risultati di eccellenza nel campo delle trasformazioni bifuel

Video di spiegazione del funzionamento del 2Fuel Vialle:



Ecco i campi in cui l'esperienza unita alla tecnologia fanno la differenza:

ECOLOGIA: basse emissioni allo scarico garantite da un ottimo funzionamento del motore e da un perfetto controllo stechiometrico del sistema 2fuel Vialle;

AFFIDABILITA' TESTATA MOTORE: i dati dimostrano che il sistema 2 fuel da noi installato salvaguarda la affidabilità delle valvole e sedi valvole;

PRESTAZIONI: con il sistema VIALLE 2Fuel Lpi si migliora la curva potenza motore rispetto al funzionamento benzina;

RISPARMIO: durante l' utilizzo delle auto nei due anni e i 98000 km percorsi non è stato fatto alcun intervento di manutenzione straordinaria e non sono stati utilizzati additivi. Praticamente 95000 km a costo zero e ad oggi non necessita di alcuna manutenzione;

Un ulteriore risparmio di costi sulla manutenzioni dei componenti iniezione benzina.

Con la strategia 2 fuel si evitano manutenzioni straordinarie agli elettroiniettori benzina ed alla pompa benzina che è sottoposta a minore usura durante il funzionamento a gas.


Strategia funzionamento del sistema lpi 2 fuel

La strategia consiste nel chiudere il tempo di iniezione sull'iniettore gpl e attivare l'apertura iniettore benzina in un cilindro a rotazione.

Gli intervalli e la lunghezza tra una iniettata e l'altra sono determinati dalle condizioni di marcia della auto (carico, giri motore e velocità).

Con questa strategia con un minimo consumo di benzina si ottengono due effetti a salvaguardia della affidabilità delle valvole e sedi valvole:

1) una riduzione delle temperature in camera di combustione;
2) durante il funzionamento 2 fuel nel cilindro dove viene iniettata la benzina gli aditivi presenti in questo carburante (che ne determinano anche gli ottani) come benzene, mtbe (metil-terziar-butil-etere), etbe (etil-terziar-butil-etere ), toluene e xilene creano una pellicola che depositandosi sulle valvole e sedi valvole, attenuano l'effetto martello della valvola sulla sede in fase di chiusura.


Per maggiori informazioni: Vialle Lpi 2fuel

Incentivi 2017 - Novità

Incentivi Impianto GPL MetanoInformazioni e dettagli specifici sui nuovi incentivi 2017 per la trasformazione a gpl e metano del proprio veicolo.

Incentivi GPL e METANO

Rispetto dell'ambiente

Video installazioniIl GPL e del METANO rispettano l'ambiente emettendo molte meno sostanze inquinanti rispetto alla Benzina e al Diesel.

Vedi la nostra sezione Ecologia

F.A.Q.

Perchè le testate del motore nel funzionamento a gpl/metano debbono avere determinate caratteristiche?

Le domande più frequenti

Officina specializzata
installazione impianti Gpl e Metano